286DESIGN

Cosa significa rimanere senza ADSL per un webdesigner?

Organizzi la tua giornata, hai delle consegne urgenti. Inizi di buon mattino a lavorare. Accendi il pc, cerchi di controllare le e-mail ma non succede nulla. Provi più volte, ipotizzando che il PC sia ancora tra le braccia di morfeo. Nulla di fatto, la tua connessione non da’ segni di vita. I clienti iniziano a

Organizzi la tua giornata, hai delle consegne urgenti. Inizi di buon mattino a lavorare. Accendi il pc, cerchi di controllare le e-mail ma non succede nulla.
Provi più volte, ipotizzando che il PC sia ancora tra le braccia di morfeo. Nulla di fatto, la tua connessione non da’ segni di vita. I clienti iniziano a chiamare e tu resti lì inerme senza poter far nulla.

Alla fine decidi di fare uno speedtest ed ecco la sorpresa che ti rovina la giornata

2678321749

La rabbia prende il sopravvento, cerchi il numero dell’assistenza clienti pronto a sbranare il povero centralinista di turno. Durante l’interminabile attesa resti lì, inerme, cercando una motivazione valida per non assalire brutalmente colui che risponderà. Ci siamo. Risponde qualcuno. Non aspetti nemmeno che il tizio dall’altra parte della cornetta dica il suo nome che gli rifili la cronistoria dei problemi avuti con l’ADSL.

Dopo 5 minuti di pura follia, riesci a trovare una soluzione momentanea che ti permetterà di vincere la battaglia, ma non la guerra.

Hai mai avuto una disavventura del genere? Come gestisci il tuo lavoro in questi casi?

Commenti

Mi affido ad entità più grandi di noi e lavoro offline. Nel caso di estreme emergenze ripiego alla connessione dello smartphone. Perchè se deve capitare, capita sicuramente

Rispondi

Mi è successo venerdì scorso…stavo lavorando su un progetto di lavoro con la persona che mi paga per farlo e in conferenza su Skype….e salta tutto! Volevo spaccare tutto, di solito non riesco ad incazzarmi subito al centralino, devo scaldarmi prima, ma poi quando entro nel vivo della conversazione mi incazzo davvero!!

Mi ha fatto sorridere il tuo articolo;)
Francesco

P.S. ci vediamo al Seminario Freelance, mi sono iscritto alla fine;) (abbiamo avuto uno scambio di battute su Twitter :D)

Rispondi

Ciao Francesco, sono felice che anche tu sarai presente al seminario. Ci vediamo allora 🙂

Per quanto riguarda invece l’articolo, diciamo che generalmente non perdo le staffe, ma dopo un periodo prolungato di attese, problemi e segnalazioni, prendo fuoco come un fiammifero. 😀

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.